Vittorio veneto e le Colline del Prosecco DOCG

Vittorio Veneto e la Strada del Prosecco

Il Prosecco DOCG di Conegliano-Valdobbiadene è prodotto unicamente in provincia di Treviso sulle colline del prosecco , nei 15 comuni tra Vittorio Veneto e Valdobbiadene.

Per unire questi territori unici e bellissimi, l’associazione Strada del Prosecco e Vini dei Colli Conegliano Valdobbiadene, ha ripreso larghi tratti dello storico tracciato del 1966 e ha affiancato 3 percorsi tematici per valorizzare il territorio, i diversi paesaggi viticoli e le tante attrattive, anche storico-artistiche lungo le colline tra Vittorio Veneto e Valdobbiadene.

La Strada del Prosecco risponde alle richieste del moderno eno-turista,  affamato non solo di grandi vini e prodotti tipici ma anche di componenti paesaggistiche, ambientali e culturali in senso ampio.

Il visitatore viene guidato tra vigneti ininterrotti, borghi e paesi dove si respira il sapore della secolare arte enoica di queste terre, regalando scorci e paesaggi di autentica bellezza e grande fascino, insieme a testimonianze medioevali, eremi, chiesette secolari, tracce della storia rurale civile e religiosa delle genti di qui. Senza dimenticare la possibilità di incontrare, nei tanti locali disseminati lungo il tracciato, la cucina e i prodotti tipici. Ma soprattutto la strada offre al visitare la possibilità di scegliere l’itinerario più vicino alla proprie sensibilità e predilezioni.

Con una certezza: le terre del Prosecco Superiore Docg sanno davvero riservare inaspettate e piacevoli sorprese: dietro ogni curva, nel cuore di uno borgo tra i vigneti, sulle cima di una collina magari nascosta alla vista. E forse è proprio in questa capacità di stupire che sta la magia profonda del territorio della Strada del Prosecco e dei Colli Conegliano Valdobbiadene. Ed allora non resta che scoprire più da vicino il tracciato principale e i tre percorsi tematici che completano la nuova arteria del vino.

Il Viaggio nelle Terre del Prosecco

Il viaggio inizia dalle colline di Vittorio Veneto già ricche vigneti e di cantine eccellenti per arrivare a Conegliano in direzione Collabrigo, borgo che regala suggestivi panorami punteggiati di vigneti.
Si prosegue verso San Pietro di Feletto ove sorge la splendida Pieve del XII sec. per poi scendere sino a Refrontolo tra un susseguirsi di scorci suggestivi e una breve deviazione può condurre al Molinetto della Croda. Strada del proseccoSolighetto, la settecentesca Villa Brandolini è sede del Consorzio Tutela del Vino Prosecco Conegliano Valdobbiadene DOCG e luogo che ospita diversi eventi culturali. Una breve escursione conduce al Colle di San Gallo da cui si può godere di una straordinaria vista panoramica sulla sottostante valle del Piave. Superata Farra di Soligo, si arriva a Col San Martino e poi sino a Colbertaldo per godere di un paesaggio ancora integro e disegnato da piccoli coni collinari punteggiati da antiche ‘Casére‘ dove i contadini ricoverano ancora il fieno e gli attrezzi.
Il viaggio prosegue verso Nord, immergendosi tra infiniti vigneti per raggiungere l’area del Cartizze da cui si ricava l’omonimo pregiato spumante.
Dirigendosi verso il Follo e risalendo poi verso Santo Stefano, si possono ammirare alcuni tra i più bei panorami delle colline del Prosecco Superiore DOCG. Oltrepassati Santo Stefano e San Pietro di Barbozza, si arriva a Valdobbiadene.
Da Valdobbiadene si prosegue in direzione di Guia in un tragitto che presenta alcuni tra i più suggestivi e imponenti belvedere sulle colline e sulla loro trama di vigneti ininterrotti. In direzione di Campea, superato il fiume Soligo, a Pedeguarda si sale rapidamente in quota verso Farrò in un ambiente con vigneti ripidi e scoscesi: ottima la veduta da Rolle.
Lasciata alle spalle Arfanta, ci si dirige verso Tarzo prima e poi Cozzuolo, Carpesica, per tornare a Vittorio Veneto, sempre in collina, sempre circondati da splendidi vigneti, cantine e aziende agricole.

Scarica la Mappa

 


Testo tratto e adattato dal sito coneglianovaldobbiadene.it